mercoledì 23 novembre 2011

...sai che d'Inverno si vive bene come di Primavera!

In questi giorni pensavo a come siano cambiate le mie preferenze musicali in fatto di "musica da ascoltare durante la corsa". Ricordo che tempo fa pensavo la musica mi servisse principalmente a caricarmi, a farmi sentire invincibile, a farmi credere di essere in grado di battere sempre i miei limiti: per questo caricavo il mio lettore mp3 di musica forte e incalzante...metallica, acdc, musica disco e roba simile.
Ora, sarà per l'età che avanza, sarà per l'esigenza di avere la musica come semplice compagnia nelle mie uscite solitarie, sarà anche per la raggiunta consapevolezza che i miei limiti non sono più l'unica ragione delle mie uscite, ma ormai ascolto veramente di tutto, dalla classica al rock più sfrenato, dalla musica leggera alla musica elettronica e via discorrendo...
L'importante è che però mi dia qualcosa...pretendo dalle canzoni quella sensazione di appagamento personale che, unita all'atto della corsa, mi fa sentire bene!
Una di queste è questa splendida canzone scritta da Battiato per una bravissima Milva (che tra l'altro ammiro da tanto tempo perchè cantante preferita di mio papà): ALEXANDER PLATZ!


3 commenti:

teo ha detto...

Corsa e musica sono due passioni anche per me...raramente però riesco ad unirle...correndo il più delle volte preferisco sentire i miei passi:-)ciaooo

kaiale ha detto...

la musica è vita...appena rientro dopo un'allenamento porto il lettore pm3 con le casse in bagno e musica durante la doccia.
durante la giornata cerco di ascoltarla sempre...sono davvero malato ma...mi fa stare bene

Oliver ha detto...

La musica segue sempre l'umore, almeno per me, se cambia quello cambiano anche i gusti. Ma correndo la musica non l'ascolto più da qualche anno, preferisco ascoltarmi o ascoltare i rumori di quel che mi circonda

Posta un commento